Mighty Natural

I supplementi per la salute del cervello non mostrano alcun beneficio fino ad ora

I supplementi per la salute del cervello non mostrano alcun beneficio fino ad ora Le persone anziane spesso assumono molti integratori, inclusi quelli che si suppone possano aiutare la salute del cervello. Uno studio recente dice che gli integratori non funzionano. Mladen Zivkovic / Shutterstock.com

Gli americani e altri in tutto il mondo si sono rivolti sempre più a integratori alimentari per mantenere o preservare la salute del cervello.

A recente studio ha rilevato che un quarto degli adulti oltre 50 assume un supplemento per la salute legata al cervello. Ma lo stesso studio, condotto da esperti convocati dall'AARP, suggerisce che gli anziani dovrebbero spendere i loro soldi altrove. I supplementi non funzionano.

Questo non è un piccolo problema. Le spese per integratori di salute del cervello non vitaminici come minerali, miscele di erbe, sostanze nutritive o amminoacidi, sono state estese in miliardi di dollari. Questo può essere compreso tra US $ 20 e US $ 60 al mese per gli anziani, una somma considerevole che potrebbe essere destinata ad altre spese, incluse verdure fresche e frutta che in realtà fanno la differenza.

As un neurologo che studia la salute del cervello e la prevenzione della demenzae che è stato coinvolto nella ricerca nella memoria e nella malattia di Alzheimer per tutta la mia carriera, posso aiutare a spiegare ciò che facciamo e non sappiamo su integratori, nutrizione e salute del cervello.

Libertà di commercializzazione

I supplementi per la salute del cervello non mostrano alcun beneficio fino ad ora Le etichette sugli integratori possono essere fuorvianti. sebra / Shutterstock.com

Quindi qual'è il problema? Non tutti questi "farmaci" sono approvati dalla Food and Drug Administration?

Beh, no, non lo sono.

Il sito La FDA non tratta i supplementi come farmaci da prescrizione. I supplementi non sono testati per l'accuratezza dei loro ingredienti dichiarati da laboratori indipendenti, e in modo schiacciante non hanno le prove scientifiche legittime che dimostrerebbero che sono efficaci. La FDA si affida ai produttori per testare la sicurezza degli integratori, non per la loro efficacia. Non sono soggetti a rigorosi test clinici che si applicano ai farmaci da prescrizione.

La FDA proibisce ai produttori di integratori di fare affermazioni specifiche sulla salute, ma le aziende hanno comunque trovato il modo di ottenere benefici meravigliosi.

Usano frasi come "ricerca provata" o "testata in laboratorio" e altre affermazioni dal suono scientifico simili. Alcuni di questi affermano che il prodotto "mantiene una buona salute del cervello".

Per esempio, un etichetta su una bottiglia di Ginkgo biloba, un integratore particolarmente popolare che molti anziani prendono per la salute del cervello, afferma: "Sostiene la funzione cerebrale sana e la prontezza mentale".

Ma c'è un asterisco.

Gira la bottiglia, e puoi leggere l'avvertenza che segue l'asterisco: "Questa affermazione non è stata valutata dalla Food and Drug Administration. Questo prodotto non ha lo scopo di diagnosticare, prevenire o curare alcuna malattia. "

Un certo numero di aziende che hanno venduto altri tipi di integratori alimentari hanno ricevuto recentemente lettere dal La FDA richiede che alterino i loro annunci pubblicitari non esagerare con i benefici dei loro prodotti.

Desideroso di aiuto

I supplementi per la salute del cervello non mostrano alcun beneficio fino ad ora Il ginkgo biloba è un integratore molto popolare che molti credono possa aiutare la salute del cervello. Non è così. ValinkoV / Shutterstock.com

Mentre i baby boomer si trasferiscono nella vita successiva, stanno cercando di farlo trovare i modi per mantenere una buona salute, in particolare la salute del cervello. Un sondaggio Marist di 2012 per la casa, invece di Senior Care, lo ha rivelato Gli americani temono l'Alzheimer più di ogni altra malattia. I sondaggi hanno anche dimostrato che le persone anziane sono più preoccupate perdita di cognizione, perdita di memoria normale o peggio, demenza.

Penso che l'insoddisfazione o la preoccupazione per la capacità della medicina moderna di affrontare la salute del cervello in modo significativo abbia portato le persone a cercare altri modi per proteggere il loro cervello.

Non c'è modo scientificamente provato per prevenire l'Alzheimer o altre forme di demenza, comunque.

Così, un certo numero di prove cliniche per i farmaci per rallentare o prevenire la malattia di Alzheimer hanno fallito.

I supplementi portano soldi, non salute

I supplementi sono quindi diventati un'area redditizia per le aziende, come testimoniato dalla grande percentuale di persone che prendono tali supplementi e miliardi di dollari spesi su di loro ogni anno.

Sicuramente alcuni di loro devono funzionare?

Sì, le vitamine sì, anche se la maggior parte delle persone non ha bisogno di assumere integratori vitaminici. Le prove schiaccianti dimostrano che se mangi una dieta normale tu non ho bisogno di assumere vitamine o minerali supplementari.

Ci sono alcune eccezioni. Se le persone hanno una quantità insufficiente di alimenti che forniscono vitamina B12 o vitamina B6, potrebbero dover assumere integratori. Nel caso di B12, alcune persone anziane hanno difficoltà ad assorbire questa vitamina nel sistema digestivo. In questi casi, un medico dovrebbe testare un livello basso di B12 e trattarlo. A volte, una persona avrebbe bisogno di un'iniezione, in quanto il B12 in una capsula non verrebbe assorbito.

Alcune persone possono prendere vitamine e integratori usando la logica che "di più è meglio". Questo non è vero per gli integratori, anche le vitamine. Perché? Perché il corpo può solo digerire una certa quantità di vitamina e ogni eccesso semplicemente non viene assorbito; nel caso di vitamine idrosolubili, rende le tue urine costose. E qualche volta "More" è pericoloso. Ci sono alcune vitamine che se prese in eccesso possono portare a tossicità e malattia. Ciò è particolarmente vero con dosi eccessive di vitamina A, D, E e K.

Qualcuno dei supplementi è stato sottoposto ai tipi di standard di sicurezza ed efficacia richiesti dai nostri farmaci? Alcuni hanno, come Ginkgo biloba sia per la prevenzione e il trattamento della malattia di Alzheimer e il miglioramento della memoria normale. Questi studi hanno dimostrato che non funzionano per nessuno di questi.

Pericoli nascosti

Per rendere le cose ancora più preoccupanti, molti di questi supplementi non sempre contengono i composti che sono pubblicizzati per contenere. Alcune delle miscele contengono piccole quantità di ingredienti tossici o nocivi che sono penetrati nel prodotto da qualche parte lungo il processo di raccolta e produzione. Quando questi causano la malattia, vengono richiamati all'attenzione della FDA e indagheranno e, eventualmente, vieteranno un prodotto.

Ci sono molte notizie su importanza degli antiossidanti nella tua dieta Gli antiossidanti sono importanti per la salute continua di un numero di organi nel corpo, incluso il cervello.

Tuttavia, un certo numero di studi scientifici sono stati incapace di mostrare che gli antiossidanti sono dati in forma di pillola migliorare o proteggere la memoria dal declino con l'età o le malattie del cervello. Potrebbe esserci qualcosa nelle interazioni delle sostanze chimiche nel cibo nel piatto che contribuisce alla buona salute. Gli studi che hanno misurato la quantità di antiossidanti contenuti nelle diete, come determinato dai "diari alimentari" delle persone negli studi di ricerca, mostrano che alti livelli di antiossidanti negli alimenti aiutare nei risultati a lungo termine anche se non dare pillole con più antiossidanti. Gli scienziati non sanno ancora perché questo accade. Potrebbe essere che noi umani ci siamo evoluti per ottenere le nostre sostanze benefiche nel cibo, non in isolamento, e ci sono probabilmente modi complessi in cui lavorano. Potrebbero esserci difficoltà nell'uso o nella metabolizzazione delle pillole. Noi ricercatori non lo sappiamo ancora.

In breve, anche la piccola stampa in questi supplementi nota che non sono stati approvati dalla FDA, anche se le affermazioni suonano meravigliose. Pertanto, credo che le conclusioni del recente studio siano solide. (Divulgazione: ero uno degli esperti nello studio.) È meglio concentrarsi su una dieta sana e forse usare parte del denaro diretto a tali integratori per comprare più verdure a foglia verde e le altre componenti alimentari che costituiscono una buona nutrizione.The Conversation

Circa l'autore

Steven DeKosky, professore di neurologia, University of Florida

books_supplements

Questo articolo è ripubblicato da The Conversation sotto una licenza Creative Commons. Leggi il articolo originale.