Mighty Natural

Lo svapo è una minaccia urgente per la salute pubblica

Lo svapo è una minaccia urgente per la salute pubblica Molti degli studi di ricerca che affermano che lo svapo non causa alcun danno sono stati finanziati dalle industrie della sigaretta elettronica e del tabacco. (Shutterstock)

I giovani usano le e-cigarette (anche conosciute come vaping devices) ad un ritmo in rapida crescita - una pratica che costituisce una minaccia urgente per la salute pubblica.

I dati preliminari del sondaggio suggeriscono che, per la prima volta negli anni 30, il il tasso di fumo giovanile è aumentato in Canada, con le sigarette elettroniche che sono la causa sospetta. Recenti dati provenienti dai Centers for Disease Control negli Stati Uniti hanno anche rilevato che 1.5 milioni di giovani hanno usato le e-cigarette in 2018 che in 2017.

Se non controllata da severe normative, la prossima generazione di giovani è probabilmente il fumo più pesante e dipendente dalla nicotina nella storia recente, spazzando via decenni di sforzi per proteggerli.

Come ricercatori nel controllo del tabacco e nella bioetica pediatrica, cerchiamo di proteggere i bambini e i giovani dalla dipendenza da nicotina per tutta la vita, dall'iniziazione all'uso di sigarette e dal danno ai polmoni associato all'uso di sigaretta elettronica.

La protezione più efficace per i bambini è una politica basata sull'evidenza che affronta i motivi per cui iniziano a svapare. La pubblicità ha dimostrato di promuovere un'immagine di marca positiva per i dispositivi vaping e spronare i giovani a provarli, mentre il social media marketing è stato collegato a crescita esplosiva delle vendite. Pertanto, i governi di tutto il mondo dovrebbero prontamente vietare tutte le pubblicità di sigarette elettroniche.

I governi dovrebbero inoltre imporre un imballaggio semplice per i dispositivi di svapo, vietarne l'uso ovunque sia vietato l'uso del tabacco e limitare strettamente l'accessibilità delle vendite alle sigarette elettroniche per i giovani dietro lo sportello della farmacia.

Le sigarette elettroniche stanno fumando i dispositivi di iniziazione

Molte persone nella comunità di salute pubblica avevano speravo che le sigarette elettroniche sarebbero state un modo efficace per smettere di fumare (noi stessi inclusi). Questo perché questi prodotti alimentati a batteria forniscono nicotina con meno di circa 7,000 sostanze chimiche tossiche nelle sigarette normali.

Tuttavia, le sigarette elettroniche contengono ancora sostanze potenzialmente nocive - come metalli pesanti come piombo, composti organici volatili e agenti cancerogeni - e la prova che lo svapo è un efficace metodo di cessazione è limitato e, in molti casi, ambiguo.

La ricerca mostra che la maggior parte delle persone (80%) chi tentare di smettere di fumare usando le e-sigarette non riescono a farlo. Tra gli 20 per cento che hanno smesso di fumare con successo, la maggior parte (80 per cento) rimane attiva per gli utenti di e-cigarette.

Le prove suggeriscono anche che invece di essere dispositivi per smettere di fumare per gli adulti, le e-sigarette fungono da dispositivi per l'iniziazione al fumo per i giovani. La revisione sistematica della National Academy of Sciences pubblicata all'inizio del 2018 ha trovato prove sostanziali che l'uso di sigarette elettroniche aumenta i rischi che giovani e giovani adulti inizieranno a fumare sigarette. Ha anche trovato prova moderata che lo svapo "aumenta la frequenza e l'intensità" del successivo fumo di sigaretta.

Questa constatazione è stata affermata nello studio dopo lo studio pubblicato dopo la recensione di 2018. L'aumento del rischio di fumo è particolarmente forte (8.5-fold aumenta il rischio) in coloro che lo farebbero altrimenti è a basso rischio di iniziare a fumare sigarette.

Marketing e "scienza" cospirano

Lo svapo è una minaccia urgente per la salute pubblica Lo svapo dovrebbe essere vietato ovunque sia vietato fumare. (Shutterstock)

Questa pressante minaccia è stata soddisfatta da preoccupazioni relativamente deboli. Non sentiamo gli allarmi antincendio che dovrebbero suonare, forse a causa delle sovversive strategie di social media marketing pioniere dei produttori di sigarette elettroniche - strategie che hanno creato un panorama dei social media "dominato dai messaggi pro-vaping diffusi dall'industria dello svapo e dai fautori dello svapo. "

Utilizzando una nuvola di disinformazione, le società di svapo hanno rivoluzionato il marketing delle e-sigarette e aumentato significativamente lo svapo dei giovani.

Inoltre, il processo di ricerca scientifica può essere danneggiato. Sta dicendo che gli studi pubblicati dalla sigaretta elettronica e dall'industria del tabacco sono approssimativamente 90 ha più probabilità di scoprire che le e-sigarette non causano danni di quelli pubblicati senza tali conflitti di interesse.

Il pubblico ha bisogno di informazioni chiare e basate su dati concreti per affrontare questa emergenza sanitaria emergente.

Apprezzamenti di celebrità, sapore di orso gommoso

La comunicazione ai giovani sui rischi delle sigarette elettroniche deve rivolgersi ai giovani. Sia i giovani che gli adulti sono attratti dalle sigarette elettroniche perché si pensa che siano aiuti alla cessazione, per essere un modo conveniente per evitare le leggi sul fumo e per essere un'alternativa più sicura al fumo.

Ma le e-sigarette attirano i giovani per ulteriori motivi. I giovani in particolare sono attratto dalle e-sigarette a causa di la loro novità, percepita innocuità e molteplicità di sapori come frutta, vaniglia, cioccolato e orsetti gommosi.

Tale appeal è attivamente coltivato dall'industria delle sigarette elettroniche attraverso campagne di marketing aggressive che sottolineano "Stile di vita" e design del prodotto.

Questo marketing avviene anche attraverso un impegno di successo su Twitter, Instagram e Youtube, con testimonial di celebrità online e profilazione di una varietà di fumo che soffia "trucchi".

Ribadiamo che la protezione più efficace per i bambini è una politica basata sull'evidenza che affronta le ragioni per cui i giovani iniziano l'uso di sigarette elettroniche. Per proteggere i bambini, i governi di tutto il mondo dovrebbero prontamente vietare ogni pubblicità di e-sigarette.

I dispositivi di svapo dovrebbero anche essere venduti in semplice confezione, dovrebbero essere vietati ovunque l'uso del tabacco sia vietato e dovrebbero essere collocati dietro lo sportello della farmacia.

Circa l'autore

Elliott M. Reichardt, ricercatore associato, Università di Calgary

Questo articolo è stato originariamente pubblicato sulla conversazione

libri correlati


Prezzo: $ 40.00
Visualizza più offerte Acquista nuovo da: $ 40.00 Usata da: $ 35.67



Prezzo: $ 12.95
Visualizza più offerte Acquista nuovo da: $ 12.95 Usata da: $ 39.45



Prezzo: $ 38.27
Visualizza più offerte Acquista nuovo da: $ 30.95 Usata da: $ 60.80